Design Metalli

L’indirizzo trae origine dalla tradizione della sezione “Metalli e Oreficeria”, tra le più antiche dell’Istituto Statale d’Arte,e più in generale da un ampio retroterra di attività legate alla lavorazione artistica dei metalli ed alle produzioni artigianali di oreficeria del territorio.Tale tradizione viene oggi rivitalizzata e aggiornata per fornire agli studenti le competenze tecniche fondamentali del settore, come l’incastonatura di pietre e gemme, il cesello e lo sbalzo, lo smalto a microfusione, la forgiatura, oltre alla progettazione e alla modellazione delle applicazioni metalliche per l’industria, fino alla fusione in bronzo “a cera persa” e in altre leghe.

L’obiettivo è quello di fornire agli studenti ad un metodo per concretizzare la propria creatività, attraverso l’acquisizione di un iter progettuale che, partendo dallo studio e dall’ideazione, li porti gradualmente, attraverso le varie fasi di elaborazione, le analisi approfondite di tutti gli aspetti tecnici e tecnologici, l’uso di software per il disegno e la modellistica, leverifiche grafiche e tridimensionali, la modellazione solida e la prototipazione, alla realizzazione pratica del prodotto. Tutto ciò tenendo sempre presenti dinamiche oggi fondamentali nel mondo del lavoro, come la cura delle tecniche espositive e comunicative, la considerazione della committenza o del contesto (artigianale o industriale) e del campo specifico in cui si opera (oreficeria, argenteria, oggettistica d’arredamento, arredo sacro, ecc.).

 Gli studenti, a conclusione del percorso di studio dell’Indirizzo “Design dei Metalli”, dovranno:

  • conoscere gli elementi costitutivi dei codici dei linguaggi grafici, progettuali e della forma;
  • avere consapevolezza delle radici storiche, delle linee di sviluppo e delle diverse strategie espressive proprie dei vari ambiti del design e delle arti applicate tradizionali;
  • saper individuare le corrette procedure di approccio nel rapporto progetto-funzionalità-contesto, nelle diverse finalità relative a beni, servizi e produzione;
  • saper identificare e usare tecniche e tecnologie adeguate alla definizione del progetto grafico, del prototipo e del modello tridimensionale;
  • conoscere il patrimonio culturale e tecnico delle arti applicate;
  • conoscere e saper applicare i principi della percezione visiva e della composizione della forma.

Prosecuzione degli studi

Il diploma di indirizzo Architettura e Ambiente consente l’accesso a tutte le facoltà universitarie, agli Istituti di Alta formazione artistica, musicale e coreutica, nonché ai corsi di specializzazione post-diploma e di formazione regionale. In particolare:

  • Facoltà di Design, Disegno industriale, ecc.
  • Corso di laurea in Scienze e Tecnologie orafe (Università di Milano Bicocca)
  • Istituti universitari privati del settore (IED, NABA, Accademia Italiana, TADS, ecc.)
  • ISIA, Istituto Superiore per le Industrie Artistiche
  • Discipline Artistiche presso le Facoltà Umanistiche, Lettere o Scienze della Formazione (DAMS, Beni Culturali, Archeologia, Storia dell’Arte, ecc.)
  • Accademie di Belle Arti
  • Corsi di perfezionamento post-diploma sia condotti presso aziende o industrie operanti nel settore dell’indirizzo, sia organizzati dalla Regione con finanziamenti dell’Unione Europea
  • Istituti Tecnici Superiori e percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore

Sbocchi professionali

Gli allievi, conseguito il diploma, hanno diverse opportunità d’impiego. Ad esempio:

  • come orafo in  botteghe artigiane di oreficeria, di cesello e sbalzo, di argenteria
  • come artigiano/imprenditore di settori affini
  • come designer dei metalli e oreficeria in realtà produttive industriali specializzate nel settore del gioiello e dei metalli, dell’accessorio moda, dell’oggettistica promozionale di qualità
  • come esperto di modellazione virtuale degli oggetti e consulente tecnico-artistico per le industrie ed i negozi di gioielleria e oreficeria
Caratteristiche

L’indirizzo trae origine dalla tradizione della sezione “Metalli e Oreficeria”, tra le più antiche dell’Istituto Statale d’Arte,e più in generale da un ampio retroterra di attività legate alla lavorazione artistica dei metalli ed alle produzioni artigianali di oreficeria del territorio.Tale tradizione viene oggi rivitalizzata e aggiornata per fornire agli studenti le competenze tecniche fondamentali del settore, come l’incastonatura di pietre e gemme, il cesello e lo sbalzo, lo smalto a microfusione, la forgiatura, oltre alla progettazione e alla modellazione delle applicazioni metalliche per l’industria, fino alla fusione in bronzo “a cera persa” e in altre leghe.

L’obiettivo è quello di fornire agli studenti ad un metodo per concretizzare la propria creatività, attraverso l’acquisizione di un iter progettuale che, partendo dallo studio e dall’ideazione, li porti gradualmente, attraverso le varie fasi di elaborazione, le analisi approfondite di tutti gli aspetti tecnici e tecnologici, l’uso di software per il disegno e la modellistica, leverifiche grafiche e tridimensionali, la modellazione solida e la prototipazione, alla realizzazione pratica del prodotto. Tutto ciò tenendo sempre presenti dinamiche oggi fondamentali nel mondo del lavoro, come la cura delle tecniche espositive e comunicative, la considerazione della committenza o del contesto (artigianale o industriale) e del campo specifico in cui si opera (oreficeria, argenteria, oggettistica d’arredamento, arredo sacro, ecc.).

Competenze

 Gli studenti, a conclusione del percorso di studio dell’Indirizzo “Design dei Metalli”, dovranno:

  • conoscere gli elementi costitutivi dei codici dei linguaggi grafici, progettuali e della forma;
  • avere consapevolezza delle radici storiche, delle linee di sviluppo e delle diverse strategie espressive proprie dei vari ambiti del design e delle arti applicate tradizionali;
  • saper individuare le corrette procedure di approccio nel rapporto progetto-funzionalità-contesto, nelle diverse finalità relative a beni, servizi e produzione;
  • saper identificare e usare tecniche e tecnologie adeguate alla definizione del progetto grafico, del prototipo e del modello tridimensionale;
  • conoscere il patrimonio culturale e tecnico delle arti applicate;
  • conoscere e saper applicare i principi della percezione visiva e della composizione della forma.
Dopo il diploma

Prosecuzione degli studi

Il diploma di indirizzo Architettura e Ambiente consente l’accesso a tutte le facoltà universitarie, agli Istituti di Alta formazione artistica, musicale e coreutica, nonché ai corsi di specializzazione post-diploma e di formazione regionale. In particolare:

  • Facoltà di Design, Disegno industriale, ecc.
  • Corso di laurea in Scienze e Tecnologie orafe (Università di Milano Bicocca)
  • Istituti universitari privati del settore (IED, NABA, Accademia Italiana, TADS, ecc.)
  • ISIA, Istituto Superiore per le Industrie Artistiche
  • Discipline Artistiche presso le Facoltà Umanistiche, Lettere o Scienze della Formazione (DAMS, Beni Culturali, Archeologia, Storia dell’Arte, ecc.)
  • Accademie di Belle Arti
  • Corsi di perfezionamento post-diploma sia condotti presso aziende o industrie operanti nel settore dell’indirizzo, sia organizzati dalla Regione con finanziamenti dell’Unione Europea
  • Istituti Tecnici Superiori e percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore

Sbocchi professionali

Gli allievi, conseguito il diploma, hanno diverse opportunità d’impiego. Ad esempio:

  • come orafo in  botteghe artigiane di oreficeria, di cesello e sbalzo, di argenteria
  • come artigiano/imprenditore di settori affini
  • come designer dei metalli e oreficeria in realtà produttive industriali specializzate nel settore del gioiello e dei metalli, dell’accessorio moda, dell’oggettistica promozionale di qualità
  • come esperto di modellazione virtuale degli oggetti e consulente tecnico-artistico per le industrie ed i negozi di gioielleria e oreficeria
Giornata seminariale sulle Malattie Sessualmente Trasmissibili

ESTENSIONE SCADENZA DEL BANDO ERASMUS + BRIGHT

SI COMUNICA CHE LA SCADENZA DEL BANDO ERASMUS + BRIGHT è’ STATA PROROGATA ALLE ORE 13:00 DEL 28/02/2018 In allegato il bando aggiornato BANDO_Bright_prorogato

Iscrizioni on-line a.s. 2019/2020: Proroga scadenza iscrizioni al 26 febbraio 2019 per le zone interessate dagli eventi sismici.

Si comunica che con nota del MIUR Prot 0001385 del 23-01-2019 è stata prorogata la scadenza delle iscrizioni alle classi prime per le famiglie residenti o domiciliate nei Comuni delle zone terremotate individuati negli allegati 1, 2 e 2 bis del decreto legge 17 ottobre 2016, n.189. La nuova scadenza : ore 20.00 del 26 […]

Gallery video Design Moda